A tu per tu con Francesco Vaia


A tu per tu con Francesco Vaia. 

Uno sguardo alla situazione attuale e al futuro, prossimo, della pandemia e del suo sviluppo. 

In occasione di un dibattito a Gaeta, il prof. Vaia, Direttore dell’Istituto Nazionale Malattie Infettive “Spallanzani”, ha commentato gli ultimi dati confermando un equilibrato ottimismo rispetto al futuro del virus e al suo contenimento…

Continua a leggere

Pensare anche anche alla “terza e quarta età”

Parlare di generazioni spesso significa parlare di giovani, ma senza distogliere l’attenzione da quelle che rappresentano la “controparte” del dialogo e del confronto generazionale tanto e costantemente auspicato.

Il recente report 2019  (pubblicato a luglio 2021) dell’Istat si concentra proprio sulla popolazione “grande”, anziana, presentando una fotografia del suo stato di salute e delle inequivocabili sulle criticità correlate, che nell’anno successivo la pandemia ha esasperato, rendendo non più procrastinabili cambiamenti e azioni incisive a livello sociale e sanitario. In quest’ottica si colloca anche la riflessione della comunità professionale, clinica e scientifica, degli psicologi attraverso una lettura dei dati che sappia mettere al centro le persone, la loro sofferenza, i loro bisogni, il loro diritto al benessere e ad una vita dignitosa ad ogni età e a fronte di malattie e gravi limitazioni, come il report mostra. Generazioni da tutelare in quanto tali e il cui benessere tanto impatto ha anche su quelle successive. 

David Lazzari, Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, e Giovanna Ferrandes, Vice Presidente Nazionale della Società Italiana Psicogeriatria, ci offrono una lettura dello stato di benessere e salute della popolazione, soprattutto anziana, che “va fatta in ottica multidimensionale, altrimenti il rischio è  negare la problematicità e perdere elementi importanti per costruire percorsi di miglioramento della qualità di vita e della qualità delle cure. La salute è un concetto dinamico e in continuo movimento rispetto al rapporto dell’individuo con l’ambiente. Riguarda la collettività e non solo il singolo…”

Continua a leggere

Conoscere il digitale

Il Governo ha posto al centro della propria agenda la transizione digitale, concentrando l’attenzione sulla digitalizzazione e sui temi rilevanti delle telecomunicazioni: binari su cui viaggerà il futuro, di tutte le generazioni, a partire dalle più giovani. L’aumento delle risorse destinate dal Pnrr e il Dl Semplificazioni, che snellisce il procedimento di autorizzazione per l’installazione di infrastrutture di comunicazione elettronica, vanno nella direzione sostenuta da Asstel, l’associazione che rappresenta la filiera delle telecomunicazioni nel sistema Confindustria, per fornire al Paese servizi adeguati in termini di connettività e trasporto dati. Temi da approfondire: se ne sente tanto parlare, infatti, ma spesso senza conoscerne aspetti di dettaglio e di prospettiva, verso un futuro che si fa sempre più prossimo.

Ne parliamo con Laura Di Raimondo, voce autorevole nell’ambito quale Direttore Asstel-Assotelecomunicazioni…

Continua a leggere

Cinema e audiovisivo, nuove opportunità

L’arte, la creatività possono e devono rappresentare un futuro importante per molte professioni. 

La cultura è la base del nostro sistema non solo di valori, ma anche e soprattutto economico-imprenditoriale. Nasce un nuovo progetto a favore di questo comparto e del futuro dei giovani appassionati: CinemaLive, una giovanissima compagnia fondata e guidata da Alessandro Costantini. 

Accelerare la crescita competitiva delle competenze, favorire lo sviluppo dei processi imprenditoriali nel settore cine-audiovisivo: questi gli obiettivi che la compagnia si pone, con un’intuizione che è diventata in poco meno di un anno un punto di riferimento per le figure professionali dell’industria cinematografica. 

Con che tipo di offerta e proposte?

Continua a leggere

Estate, tra sole e futuro..

L’estate, si sa, è sinonimo di vacanza. E mai come questo anno aspettiamo il mare, o altre mete, per passare tempo che per molti mesi abbiamo trascorso tra le mura di casa. Estate, dunque, momento di riposo ma anche di possibile, “inaspettata”, produttività. Non solo per nuove conoscenze, infatti, questa stagione può rappresentare un momento di scelte e opportunità. Un aspetto che riguarda anche le università.
Oggi ne abbiamo due protagoniste di una collaborazione che già fa notizia in quanto tale, considerata l’importanza di sinergie che si creino in questo ambito, fatto spesso più che altro si competizioni anche sane. Quale l’opportunità di cui parliamo?
 

Continua a leggere

La legalità non è un gioco

Ultimamente si è parlato di “fortuna” e legalità quando un uomo a distanza di poco tempo ha vinto con due gratta e vince la cifra di ben tre milioni di euro circa. Fortuna o altro? al momento la giustizia ha garantito si tratti duna persona particolarmente cara alla “dea bendata”.

Ne parlavamo giorni fa a Mattino5: prendendo i numeri del calcolo della probabilità in effetti ci viene da riflettere, ma se “tutto torna” per la legge non possiamo che festeggiare con il vincitore. Un fatto di cronaca che, dunque, conduce al tema del la legalità…

Continua a leggere

Alleanza a due (o più) voci per il futuro

Il cosiddetto “Occidente” si trova oggi a fronteggiare sfide che vedono tutti i suoi Paesi accomunati da esigenze e prospettive. In quest’ottica la dimensione europea di un comune sentire non può prescindere da azioni messe in campo in modo sinergico e (dunque) efficace.

In questo solco si colloca la serie degli “Strategic Dialogues” organizzati da Fondazione Konrad Adenauer, Centro Studi Americani e Formiche. Italia e Germania, infatti, possono oggi contribuire al rafforzamento della Difesa europea (con lo Strategic Compass) e all’adattamento dell’Alleanza Atlantica. Una linea condivisa dai ministri Annegret Kramp-Karrenbauer e Lorenzo Guerini, protagonisti dell’evento web “La Nato tra difesa europea e sfide globali”, parte del ciclo di incontri sopra citato. Deve essere quanto mai chiaro che la dimensione dei fenomeni supera i nostri confini, pur sempre da difendere nell’ottica dell’ “interesse nazionale”, ma inseriti di un contesto internazionale che è sempre più parte della nostra quotidianità e deve rappresentare, dunque, la “culla” di azioni comuni, proprio a tutela del nostro sistema – Paese.

Questo è il presente che viviamo tutti e sarà, soprattutto, il futuro che i giovani si troveranno sempre più ad affrontare: un futuro di interdipendenze che si fanno sempre più solide e globali…

Continua a leggere

Oggi anche cenare è “sognare”..

Questo momento storico ci ha fatto riscoprire il valore della solidarietà e della condivisione. Dalle esigenze dei lavoratori a quelle della persona, siamo tutti più sensibili e bisognosi di attenzione. Un mondo che abbiamo visto farsi sempre più “digitale” per consentire alle attività lavorative di andare avanti e alle relazioni umane di mantenersi e svilupparsi. Aspetti che riguardano, in particolare e in queste varie vesti, molte generazioni giovani. Per questo vogliamo parlare oggi di un progetto che nasce proprio da questi presupposti. La cena, infatti, è la sintesi tra l’attività professionale di un settore importante come quello della ristorazione, con il tempo libero che tanto manca come momento di svago e condivisione con affetti e amici. Immaginiamo di far stare a cena insieme persone, ma ciascuno da casa propria, dal proprio tavolo…

Continua a leggere

Leggi e.. respira


C’è sempre un tempo per riflettere e leggere, anzi forse è uno degli stimoli positivi che ci arrivano da questo momento. Meno tempo per noi, se pensiamo alle uscite, ma dall’altro paradossalmente più tempo da dedicare proprio a noi stessi, e proprio alla riflessione alla lettura che citavamo. C’è anche chi ha fatto di questo un momento per fissare pensieri e scrivere: è Margot Sikabonyi, l’amata attrice interprete di Maria Martini della celebre fiction Un medico in famiglia, nelle librerie dallo scorso 25 marzo.

Dal legame inscindibile tra personaggio e persona alla ricerca della calma nel caos: si intitola “Respira!” (Santelli editore, 2021) il volume scritto da Margot, che parla proprio di tempo e ricerca del proprio centro, di nuove consapevolezze e di orientamenti differenti. E’ da qui che vogliamo partire nel confronto con Margot, che ci ricorda l’importanza della condivisione e dell’interesse profondo verso le generazioni future, raccontandoci il suo libro che racchiude un difficile ma bellissimo percorso interiore, la sua idea di verità e soprattutto luci e ombre del mondo dello spettacolo e del successo in generale.   

Margot Sikabonyi, classe 1982, attrice e volto televisivo molto noto, a più generazioni…

Continua a leggere

Futuro green

Per giovani e giovanissimi l’85% (Generazione Z ossia 15-24 anni) è convinto che dalla ripresa dell’agricoltura dipenderà la ripresa di Turismo e della filiera food: sono i primi dati dell’Osservatorio Enpaia-Censis che ci racconta un futuro sempre più a tinte green. L’89,5% degli stessi giovani è convinto che sia possibile creare occupazione di qualità nel settore agricolo. Tempo di valutare opportunità.

Nuove opportunità, da quelle tradizionali e quelle “offerte” dal mercato attuale, che risente della fase critica in atto ma che al contempo fatto di essa un’occasione per volgere lo sguardo verso nuovi spazi e orizzonti. Di quali settori parliamo?

Continua a leggere