Oggi anche cenare è “sognare”..

Questo momento storico ci ha fatto riscoprire il valore della solidarietà e della condivisione. Dalle esigenze dei lavoratori a quelle della persona, siamo tutti più sensibili e bisognosi di attenzione. Un mondo che abbiamo visto farsi sempre più “digitale” per consentire alle attività lavorative di andare avanti e alle relazioni umane di mantenersi e svilupparsi. Aspetti che riguardano, in particolare e in queste varie vesti, molte generazioni giovani. Per questo vogliamo parlare oggi di un progetto che nasce proprio da questi presupposti. La cena, infatti, è la sintesi tra l’attività professionale di un settore importante come quello della ristorazione, con il tempo libero che tanto manca come momento di svago e condivisione con affetti e amici. Immaginiamo di far stare a cena insieme persone, ma ciascuno da casa propria, dal proprio tavolo…

Continua a leggere

Leggi e.. respira


C’è sempre un tempo per riflettere e leggere, anzi forse è uno degli stimoli positivi che ci arrivano da questo momento. Meno tempo per noi, se pensiamo alle uscite, ma dall’altro paradossalmente più tempo da dedicare proprio a noi stessi, e proprio alla riflessione alla lettura che citavamo. C’è anche chi ha fatto di questo un momento per fissare pensieri e scrivere: è Margot Sikabonyi, l’amata attrice interprete di Maria Martini della celebre fiction Un medico in famiglia, nelle librerie dallo scorso 25 marzo.

Dal legame inscindibile tra personaggio e persona alla ricerca della calma nel caos: si intitola “Respira!” (Santelli editore, 2021) il volume scritto da Margot, che parla proprio di tempo e ricerca del proprio centro, di nuove consapevolezze e di orientamenti differenti. E’ da qui che vogliamo partire nel confronto con Margot, che ci ricorda l’importanza della condivisione e dell’interesse profondo verso le generazioni future, raccontandoci il suo libro che racchiude un difficile ma bellissimo percorso interiore, la sua idea di verità e soprattutto luci e ombre del mondo dello spettacolo e del successo in generale.   

Margot Sikabonyi, classe 1982, attrice e volto televisivo molto noto, a più generazioni…

Continua a leggere

Futuro green

Per giovani e giovanissimi l’85% (Generazione Z ossia 15-24 anni) è convinto che dalla ripresa dell’agricoltura dipenderà la ripresa di Turismo e della filiera food: sono i primi dati dell’Osservatorio Enpaia-Censis che ci racconta un futuro sempre più a tinte green. L’89,5% degli stessi giovani è convinto che sia possibile creare occupazione di qualità nel settore agricolo. Tempo di valutare opportunità.

Nuove opportunità, da quelle tradizionali e quelle “offerte” dal mercato attuale, che risente della fase critica in atto ma che al contempo fatto di essa un’occasione per volgere lo sguardo verso nuovi spazi e orizzonti. Di quali settori parliamo?

Continua a leggere

Anche lo sport si fa digital

Parliamo di sport. Un’attività determinante per l’equilibrio psico-fisico, ma anche settore di un industria provata in questi tempi dalla crisi in atto. Un’industria di fronte a una trasformazione di processi e abitudini, con una spinta propulsiva del digitale importante anche in questo ambito. A beneficiarne sembrano essere soprattutto i giovani, i cosiddetti “nativi digitali”, che non hanno trovato barriere e hanno usufruito di lezioni di fitness online, confermando come efficace la soluzione dello sport “da salotto” tanto che, secondo i dati di ComScore, il numero delle visite a siti web o app di dieta o fitness in Italia ha raggiunto picchi fino al +133%.
Su questa scia e dall’idea di tre donne che fanno parte della stessa famiglia, in questi mesi, è nata Doomore, la “community” italiana che, con l’ausilio di trainer qualificati e accuratamente selezionati, assicura all’utente un palinsesto di attività molto variegato. Abbiamo intervistato la più giovane delle fondatrici, Sarah Schubert, CMO e co-founder della start up Doomore…

Continua a leggere

20 marzo e il dovere del ricordo per i giovani

La giornata del 20 marzo, nel mondo, è dedicata alla felicità. Unico vero grande obiettivo dell’essere umano, possiamo dire, che in tal senso orienta vita e azioni. 

Nel dedicare il pensiero a questo, però, non dobbiamo dimenticare cos’altro in questa giornata è accaduto, nel nostro passato recente, con particolare riferimento al mondo delle giovani generazioni e della formazione. Oggi, infatti, tutta la comunità Erasmus ricorda con profondo dolore la terribile strage di Tarragona in Spagna dove, cinque anni fa, morirono tredici studentesse in un tragico incidente stradale. Sette di loro erano italiane. A distanza di tempo, purtroppo,  si è ancora in attesa di giustizia e non si sa come e perché tutto questo è accaduto…

Continua a leggere

Un augurio e un’iniziativa per la donna..

Nella giornata dedicata alle donne, che man mano dovrebbero vedersi protagoniste in realtà di oggi giorno dell’anno al pari di tutti, tra i tanti bei messaggi vogliamo incentrare il nostro sulla salute. Il momento delicato ha portato tutti ad avere una rinnovata attenzione e le donne, in particolare, sono la popolazione interessata da attività di prevenzione molto specifiche e mirate…

Continua a leggere

Italia, la formazione è internazionale

Sappiamo quanto i nostri orizzonti formativi si facciano, di giorno in giorno, sempre più globali e internazionali. Per questo è importante che una visione tale venga coltivata dai primi anni di studio, una preparazione che deve farsi sempre più concreta e aperta a scenari più ampi rispetto ai confini delle nostre città.

E’, dunque, una notizia importante quella che vede crescere i nostri Atenei nel mondo. In particolare l’ultima rilevazione QS World University Rankings by Subject 2021 ci rivela che l’Università Luiss è oggi tra i 50 migliori atenei al mondo per gli studi politici e internazionali. 90 posizioni guadagnate nell’area delle Scienze Sociali dalla “Libera Università Internazionale degli Studi Sociali Guido Carli” che, tra le prime 5 in Italia, entra tra le prime 50 in Politics & International Studies a livello globale…

Continua a leggere

Coscienza è.. conoscenza

La centralità della formazione nella vita delle nuove generazioni non deve far dimenticare l’importanza della “consapevolezza di sè” che i ragazzi devono avere, il loro equilibrio psico-fisico. Specie in un momento delicato come l’attuale, che in poche generazioni hanno vissuto. 

Tutti temi al centro dell’incontro tra il neo Ministro dell’Istruzione, Professor Patrizio Bianchi, che ha incontrato a Roma nella sede di Viale Trastevere il Presidente del Consiglio Nazionale dell’Ordine degli Psicologi, David Lazzari.

Continua a leggere

Generazione gamers

Si chiamano  “Esports” e sono l’estrema evoluzione dei videogiochi: più che partite fra appassionati, veri e propri campionati di videogames che si svolgono in grandi palazzetti dello sport fra squadre, tifosi, appassionati e coreografie degne delle grandi occasioni. Competizioni di calcio con i principali e più noti videogames, lotta, azione, guerra, simulazione di auto e aerei…ce n’è per tutti i gusti: e sono tantissimi gli atleti professionisti che non fanno mistero della loro febbre da videogiochi. Ma non finisce qui, oggi sono anche le squadre professionistiche che fanno partire tornei e competizioni digitali e virtuali: in Italia possiamo segnalare lo sbarco nel settore Esports della Juventus, dell’Udinese e del Cagliari…

Continua a leggere

Futuro, il ruolo delle (nuove) competenze

Le nuove generazioni sono alle prese con un presente di rara ripetibilità a livello storico e, di conseguenza, con un futuro tutto da decifrare. A quali risorse, personali e in termini di competere, chiama ad attingere una situazione come l’attuale? Secondo lo studio “The Digital Skills Gap in Europe” effettuato dalla Commissione Europea, 9 lavori su 10 nel prossimo futuro richiederanno skill “digitali”. L’emergenza, infatti, distrugge e crea lavoro, per così dire, dando vita a processi di mobilità, ibridazione e migrazione fra professioni e mestieri. La corsa al digitale ha creato la necessità di nuove figure professionali e trasformato l’attuale mondo del lavoro. L’impennata dello smart working, il boom di startup digitali (nel 2020 + 25,1%) e piattaforme virtuali, il picco senza precedenti dell’app economy (+30% di download e + 25% di acquisti app) rendono sempre più centrale il ruolo della formazione di nuovi talenti.

“In un tempo che ha messo a dura prova i giovani, costretti a causa della pandemia in uno stallo culturale e didattico – spiega Giovanni Lo Storto Direttore Generale dell’Università Luiss Guido Carli – è fondamentale mantenere uno sguardo alto, attento e di prospettiva. L’Università Luiss Guido Carli ha introdotto l’”Enquiry based”, un nuovo modello formativo che coinvolge gli studenti su diverse discipline attraverso una ampia gamma di attività curricolari ed extracurricolari…

Continua a leggere