Il benessere si fa (giovane) impresa

Giovani che fanno impresa. Sono storie che vogliamo raccontare perché meritano di essere conosciute e perché possano stimolare, tutti, a realizzare i propri sogni. Oggi parliamo di Greta Muledda e scopriamo con lei che sogno ha realizzato, una giovane impresa nell’ambito del benessere: una realtà al femminile, che mette al centro e promuove il ruolo della formazione..
 

Continua a leggere

What’s “phygitale”?

Dal corpo fisico, come si suol dire in “carne e ossa”, a quello “phygitale”. E’ questa l’intuizione che lanciata all’Internet Festival in corso a Pisa. con il progetto ‘Habeas Corpus’. Quello del confine del corpo, l’habeas corpus appunto, è un concetto che nasce nel Medioevo per poi definirsi nel ‘600, spiega all’agenzia Dire Federico D’Annunzio, ceo e fondatore di Traent. 
“E’ un confine normalmente percepito come fisico. Noi, invece, abbiamo introdotto il corpo ‘phygitale’ che poi è il tema scelto dal festival, ovvero la somma del corpo con le sue interazioni digitali”…

Continua a leggere

Innovare, davvero

Innovazione, una delle parole d’ordine di questi tempi. Un conto è parlarne, però, altro conto è conoscerla davvero e, soprattutto, farla e promuoverla. Proprio in occasione dell’edizione in corso di “Maker Faire – The European Edition” di cui vi abbiamo parlato, tornata “live” fino al 10 ottobre 2021 negli spazi del Gazometro Ostiense di Roma, si ha modo d’incontrare diverse idee e soluzioni concrete e innovative…

Continua a leggere

L’ottimismo dell’innovazione

Da dove ripartire? Tane le certezze di cui sono alla ricerca, in questo periodo, soprattutto giovani e giovanissimi. Dallo studio, al lavoro, sino alla vita sociale di tutti i giorni: tutti accomunato dal comune sguardo verso una “ripresa” e una “nuova normalità”. La ripresa di momenti di confronto e incontro aiuterà questo spirito, specie quando al centro ci sono temi che invitano a guardare, con ottimismo, al futuro… 

Continua a leggere

#nonèdamaschio, oltre le questioni di genere

 

Anno 2021, esistono ancora professioni considerate “da maschio” e non “da femmina”? “Già a 11 anni le ragazze immaginano il loro futuro legato a professioni tradizionalmente femminili o di cura, ad esempio l’insegnante, la veterinaria, la cuoca, e non si immaginano a svolgere professioni che percepiscono più adatte ai maschi quali l’ingegnere, il medico e l’informatico”, ci dice Barbara Falcomer, direttrice generale di Valore D, la prima associazione di imprese in Italia che da oltre dieci anni si impegna per l’equilibrio di genere e per una cultura inclusiva nelle organizzazioni e nel nostro Paese”…

Continua a leggere

Conoscere il digitale

Il Governo ha posto al centro della propria agenda la transizione digitale, concentrando l’attenzione sulla digitalizzazione e sui temi rilevanti delle telecomunicazioni: binari su cui viaggerà il futuro, di tutte le generazioni, a partire dalle più giovani. L’aumento delle risorse destinate dal Pnrr e il Dl Semplificazioni, che snellisce il procedimento di autorizzazione per l’installazione di infrastrutture di comunicazione elettronica, vanno nella direzione sostenuta da Asstel, l’associazione che rappresenta la filiera delle telecomunicazioni nel sistema Confindustria, per fornire al Paese servizi adeguati in termini di connettività e trasporto dati. Temi da approfondire: se ne sente tanto parlare, infatti, ma spesso senza conoscerne aspetti di dettaglio e di prospettiva, verso un futuro che si fa sempre più prossimo.

Ne parliamo con Laura Di Raimondo, voce autorevole nell’ambito quale Direttore Asstel-Assotelecomunicazioni…

Continua a leggere

Cinema e audiovisivo, nuove opportunità

L’arte, la creatività possono e devono rappresentare un futuro importante per molte professioni. 

La cultura è la base del nostro sistema non solo di valori, ma anche e soprattutto economico-imprenditoriale. Nasce un nuovo progetto a favore di questo comparto e del futuro dei giovani appassionati: CinemaLive, una giovanissima compagnia fondata e guidata da Alessandro Costantini. 

Accelerare la crescita competitiva delle competenze, favorire lo sviluppo dei processi imprenditoriali nel settore cine-audiovisivo: questi gli obiettivi che la compagnia si pone, con un’intuizione che è diventata in poco meno di un anno un punto di riferimento per le figure professionali dell’industria cinematografica. 

Con che tipo di offerta e proposte?

Continua a leggere

Estate, tra sole e futuro..

L’estate, si sa, è sinonimo di vacanza. E mai come questo anno aspettiamo il mare, o altre mete, per passare tempo che per molti mesi abbiamo trascorso tra le mura di casa. Estate, dunque, momento di riposo ma anche di possibile, “inaspettata”, produttività. Non solo per nuove conoscenze, infatti, questa stagione può rappresentare un momento di scelte e opportunità. Un aspetto che riguarda anche le università.
Oggi ne abbiamo due protagoniste di una collaborazione che già fa notizia in quanto tale, considerata l’importanza di sinergie che si creino in questo ambito, fatto spesso più che altro si competizioni anche sane. Quale l’opportunità di cui parliamo?
 

Continua a leggere

Alleanza a due (o più) voci per il futuro

Il cosiddetto “Occidente” si trova oggi a fronteggiare sfide che vedono tutti i suoi Paesi accomunati da esigenze e prospettive. In quest’ottica la dimensione europea di un comune sentire non può prescindere da azioni messe in campo in modo sinergico e (dunque) efficace.

In questo solco si colloca la serie degli “Strategic Dialogues” organizzati da Fondazione Konrad Adenauer, Centro Studi Americani e Formiche. Italia e Germania, infatti, possono oggi contribuire al rafforzamento della Difesa europea (con lo Strategic Compass) e all’adattamento dell’Alleanza Atlantica. Una linea condivisa dai ministri Annegret Kramp-Karrenbauer e Lorenzo Guerini, protagonisti dell’evento web “La Nato tra difesa europea e sfide globali”, parte del ciclo di incontri sopra citato. Deve essere quanto mai chiaro che la dimensione dei fenomeni supera i nostri confini, pur sempre da difendere nell’ottica dell’ “interesse nazionale”, ma inseriti di un contesto internazionale che è sempre più parte della nostra quotidianità e deve rappresentare, dunque, la “culla” di azioni comuni, proprio a tutela del nostro sistema – Paese.

Questo è il presente che viviamo tutti e sarà, soprattutto, il futuro che i giovani si troveranno sempre più ad affrontare: un futuro di interdipendenze che si fanno sempre più solide e globali…

Continua a leggere