Nuovi mestieri, datori di lavoro.. di sé stessi

image

Occupazione, lavoro. Parole che dovrebbero evocare soddisfazioni, gratificazioni ma oggi, in realtà, sono spesso all’origine di ansie e preoccupazioni. Sere fa parlavo con una studentessa pugliese di ingegneria, molto appassionata, ma al contempo preoccupata per il futuro che verrà. Il pensiero di lasciare la sua (amata) terra in realtà è ben superato, la proccupazione principale resta quella di collocarsi, nel proprio Paese se non all’estero.

Che fare? L’impegno e la costruzione di un profilo solido e competitivo sono fondamentali per chi dovrà appunto trovare collocazione, nello scacchiere più vario dei mestieri.

Ma c’è dell’altro.. C’è chi, per passione o necessità, è artefice del proprio, nuovo, impegno professionale. Le nuove tecnologie, in primis, hanno portato all’attenzione di tutti una nuova serie di attività e veri e propri nuovi mestieri entrati nel dizionario professionale dei nostri tempi.

Dizionario in cui scopriamo di trovare anche il “Professional organizer”

Come districarci nella complicata e incomprensibile burocrazia italiana? Se ci fosse qualcuno che gestisse al posto nostro le pratiche condominiali? O addirittura organizzasse l’ufficio e svolgesse trattative con i fornitori?

È il professional organizer, dunque un vero e proprio “semplificatorenella vita e nel lavoro.

Ma come funziona il rapporto con un professional organizer? L’iter è molto semplice: dopo un primo incontro conoscitivo, solitamemte gratuito e senza impegno, viene redatto un piano di attività che possa semplificare la vita (privata e lavorativa) di chi si rivolge al PO. I clienti sono trasversali: dal manager al professionista fino al pensionato in difficoltà, che non ha nessuno di famiglia cui rivolgersi e non ha alcuna dimestichezza col mondo delle “pratiche on-line”. C’è chi affida l’amministrazione delle proprietà o del condominio, chi chiede supporto per l’archiviazione o il controllo dei documenti e anche chi vuole che venga organizzata la festa del bambino o desidera consigli per fare degli acquisti personali.

image

Sara Sciunnach è una PO che ha avviato da tempo e con successo la sua attività a Roma e provincia. “Viviamo – dice Sara – in un mondo sempre più frenetico e ritagliarsi del tempo per svolgere le incombenze quotidiane diventa sempre più complicato, oltre ad assorbire gran parte di quel tempo libero che potremmo dedicare alla famiglia, agli amici o a noi stessi. Chiunque di noi ha perso ore e ore presso strutture pubbliche quali Municipi, Agenzie delle entrate, Catasto, per ottenere o protocollare documenti, spesso trovandosi rimbalzato da un ufficio all’altro (il più delle volte lontanissimi tra loro) senza riuscire a venirne a capo – oppure è rimasto in attesa per minuti interminabili prima di riuscire a parlare con il referente giusto per un problema bancario o per prenotare una visita specialistica. E in qualsiasi azienda, quanto tempo si perde a cercare il fornitore giusto o a richiedere preventivi? E così, dopo aver aiutato le imprese, grandi e piccole, a diventare più efficienti, ho deciso di mettere la mia professionalità anche al servizio delle persone”.

E Sara conclude con una “parola d’ordine” che ci piace molto: “La parola d’ordine è fiducia. Il cliente che si affida a me, mi vede come un suo “prolungamento”: io lo ripago con un estrema accuratezza, puntualità e riservatezza”.

Fiducia, dunque, da conquistarsi e da riporre in se stessi nel farsi, al meglio, artefici del proprio destino.

E che nuovi mestieri siano..!

Tweet about this on TwitterShare on Google+Share on FacebookEmail this to someonePrint this page

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *