Solidarietà..in rete

Lo abbiamo detto spesso, la solidarietà e le novità in buone propositi possono venire da qualsiasi categoria o persona volenterosa, tra queste si distinguono spesso proprio le nuove generazioni dimostrando un senso di responsabilità e una passione capaci di fare la differenza. La storia che stiamo per raccontarvi ne è la dimostrazione. Parliamo di dieci ragazze e ragazzi volontari dai 25 ai 40 anni, tutti con esperienze all’estero, tornati in questo momento a casa per dare il loro contributo a imprenditori e consumatori in questo momento di grave crisi. Quindici giorni di brainstorming, riunioni sulle piattaforme digitali, collegati da casa attraverso i mezzi oggi disponibili, hanno permesso a questi ragazzi di far nascere in poco tempo un’idea a favore di tutti..

Continua a leggere

#nonfermateci

#solidarietà: una delle parole d’ordine di questo periodo.

E parlando di solidarietà non si può non pensare al terzo settore. Vogliamo raccontarvi qui allora l’iniziativa promossa dal Forum che lo rappresenta attraverso la campagna #nonfermateci. Ce ne parla Claudia Fiaschi, portavoce del Forum del Terzo Settore: “non possiamo interrompere la nostra attività che oggi sostiene migliaia di persone fragili che devono poter continuare a contare su di noi. Un numero destinato a crescere irrimediabilmente dopo la fine di questa emergenza, quando saremo costretti a confrontarci con ancora più povertà e diseguaglianze. Per questo chiediamo alle Istituzioni di non fermarci, ma anzi di aiutarci a continuare il nostro lavoro che rischia altrimenti di cessare”.

Continua a leggere

Solidarietà nell’emergenza: il crowdfunding

Vogliamo segnalare in questo spazio informazioni e iniziative utili avviate da parte di chi vuole essere solidale, che divulghiamo a beneficio di chi vuole essere solidale. A vantaggio di noi tutti, del nostro mondo, della nostra società di oggi e di quella che, sulla base delle nostre azioni, troveremo li fuori domani. Responsabilità e solidarietà sono due parole chiave di questo momento, storico, tanto delicato.

Uno dei mezzi è appunto il crowdfundig, ovvero la raccolta di risorse da parte del pubblico attraverso il web…

Continua a leggere

Il valore della – vera – solidarietà

Ha parlato di recente del ruolo che ha cambiato le sorti della sua carriera, che dall’India voleva divenisse “internazionale”. Obiettivo che ha centrato e che in questa fase della sua vita racconta con soddisfazione, dedicandosi anche ad attività che rigirandano non più solo traguardi perdonali ma esigenze del prossimo.
È stata una chiacchierata informale, un salto nel cuore dell’India con uno dei suoi rappresentanti più amati dal pubblico italiano, ovvero l’attore di cui parliamo, Kabir Bedi. 
 
 

Continua a leggere

“Il futuro dei giovani? Progetti concreti, fare rete, promuovere cultura”

Una realtà <<pronta per diventare adulta>>.

Inizia così l’interessante confronto con Domenico De Maio, nuovo Direttore Generale dell’Agenzia Nazionale Giovani. 

<<In un momento storico e sociale evidentemente complesso, di grandi cambiamenti, la nostra ambizione è far diventare l’Agenzia un punto di riferimento per giovani e per under 30, con un nuovo slancio e nuove iniziative al di là di quelle da tempo attive come Erasmus +, che resta un riferimento rilevante>>. 

Parte da qui una riflessione opportuna sui temi della formazione, di quanto sia oggi importante quella “non formale” che va a completamento di quella accademica ed ordinaria di uno studente. Determinante è non solo farne uno strumento ancor più potenziato, ma proporre un nuovo modello culturale basato sul “fare rete”…

Continua a leggere

Tremano le città, i luoghi dell’identità

norcia-terremoto

Scosse che lasciano il segno, colpendo duramente città, paesi e vite. E sotto diversi punti di vista.

Intanto nei luoghi della quotidianità, a partire dall’ intimità delle proprie case, alle piazze, alle strade, oggi irriconoscibili per molti nostri connazionali. Sono scosse che arrivano fino al cuore delle località e degli abitanti che feriscono.

Qui il secondo segno lasciato da questi eventi traumatici, tanto profondo da arrivare, irreversibilmente, a toccare l’ identità di interi popoli.

La Norcia di queste ore, partendo proprio da una delle località maggiormente interessate dallo sciame sismico in corso, non è la stessa Norcia di qualche ora fa.

Continua a leggere

Solidarietà e condivisione. Perchè è dando qualcosa che lo si rende per sempre nostro

Mentre tu hai una cosa può esserti tolta. Ma quando tu dai, ecco, l’hai data. Nessun ladro te la può rubare. E allora è tua per sempre.

image

Sono parole di James Joyce. Che ci fanno capire quanto “ricevere” ci sia nel “dare” e nel “darsi”. E senza retorica: lo dimostra, supportato dalla scienza, quel senso di benessere e soddisfazione che si prova nel compiere gesti di altruismo.

La terra che ha tremato nelle nostre città in queste ulrime ore ha prodotto scosse che hanno impaurito molti e cambiato radicalmente la vita di tanti altri. Scosse che arrivano all’ anima di chi è coinvolto, cioè di tutti. Giovani e grandi, padri e figli, nonni e nipoti, amici, conoscenti e sconosciuti. Perchè anche chi non ha subito conseguenze materiali é raggiunto dal richiamo della solidarietà, con un abbraccio collettivo che diventi partecipazione attiva e sostegno morale verso chi, oggi, ha visto trasformarsi il proprio presente.

Che ognuno dia il proprio contributo concreto liberamente e secondo i propri mezzi, in modo duratoro e non solo sull’onda emotiva di una scossa che ha fatto sentire tutta la sua ingiusta potenza. Che ognugno sia libero, dunque,  purchè condivisione e solidarietà  si riconoscano quali colonne portanti non solo del proprio universo di valori, ma di una collettività che ne faccia tesoro anche la di là degli stati emergenziali.

Perchè un gesto di solidarietà può far felice ed aiutare una persona in un certo momento, ma restare nostro per sempre.