Rompete il ghiaccio !

 
Si può cambiare il mondo del dating avvicinando lo spazio virtuale alla vita reale?
 
Si, a farlo sono stati tre giovani che hanno deciso di cambiare le regole del gioco e favorire incontri nuovi, e reali. Tutto nasce in un ristorante dove, parlando fra loro, questi ragazzi si sono resi conto di quanti appuntamenti sfumino o non si concretizzano per mancanza di coraggio, considerate le modalità in cui i contatti avvengono oggi sempre più frequentemente.
 
 
Permettere agli utenti di rompere il ghiaccio con altre persone che si trovano nelle immediate vicinanze, eliminando al tempo stesso il velo di imbarazzo che spesso impedisce il normale approccio: nasce con quest’obiettivo di Icemash, la nuova applicazione mobile che si propone di rivoluzionare il mondo del dating e, più in generale, la maniera in cui le persone entrano in contatto. 

Continua a leggere

Fedez&Ferragni, compleanno in vetrina

Viviamo ormai in stanze con pareti di cristallo. E quando siamo al sicuro, tra pareti solide e convenzionali, siamo noi stessi a renderle penetrabili alla vista, con il bisogno e la volontà di far conoscere al mondo quello che pensiamo e regolarmente facciamo.

Oggi c’è chi di questo fa un mestiere. Accettando di buon grado (?) l’apertura delle porte della propria vita al palcoscenico della rete. Con ciò che ne consegue, di buono o meno, nel vivere la propria quotidianità e nel mettera al centro di quelle altrui. Dunque di valutazioni, giudizi, complimenti ed offese. 

Continua a leggere

Paura? C’è, ma andiamo al di là..

image

Si conclude stasera l’edizione 2016 di Bookcity Milano, iniziativa che vede insieme editori, biblioteche e librai italiani, uniti per realizzare un evento, o meglio una serie di eventi, con l’obiettivo di promuovere la cultura e la lettura.

Uno di questi incontri ha visto protagonista il libro “Al di là della paura“, opera prima di Laura Busnelli. Il titolo attira proprio perché, oggi più che mai, la paura sembra compagna di viaggio ricorrente per le giovani generazioni. E in effetti la frase che troviamo sulla quarta di copertina conferma la fondatezza di questa curiosità. È molto interessante, recita “A volte le peggiori gabbie sono quelle che ci costruiamo noi stessi. Le peggiori gabbie sono già in noi”.
Un bell’invito a riflettere…

Continua a leggere