Scegliere per responsabilitá e non per appartenenza

Guardando alla crisi attuale e al dibattito che attorno ad essa si sviluppa mi sono tornate in mente le parole di Francesco Cossiga e in particolare quelle del suo messaggio alle Camere del giugno del 1991, un messaggio quindi di molti anni fa ma che sembra scritto per i giorni d’oggi. Un messaggio che, in estrema sintesi, parla della rivoluzione “civile, morale e sociale” di cui l’Italia aveva urgente bisogno. Un urgenza che sembra essere ancora fortemente attuale. 

Oggi è fondamentale essere responsabili, come politici in primis ma anche soprattutto come cittadini, imprenditori. Una generale chiamata alla responsabilità necessaria al di là delle ideologie in un momento delicato come questo: bisogna fondare i propri pensieri sì sui valori e sulle idee ma le ideologie vanno orientate in base ai risultati e alle esigenze del Paese. 

Questo, in particolare, un discorso rivolto ai giovani e alle nuove generazioni ai quali bisogna dare prima di tutto il buon esempio insistendo su una sensibilizzazione culturale che deve portare decidere a scegliere non tanto per le esigenze e le prerogative individuali quanto per il bene della collettività. Non sono parole retoriche, ma parole che rappresentano un patrimonio culturale cui oggi abbiamo tutti il dovere di attingere. Scegliere per responsabilità e non per appartenenza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *